concorsi, Concorsi educatori nido, concorso

Concorso Comune di Napoli funzionario socio-educativo, l’Apei va verso il ricorso

Avevamo accolto con grande eccitazione il Concorso del Comune di Napoli per funzionario educativo scolastico (educatore di nido). Si tratta del primo concorso per educatori di nido inquadrati con la qualifica di Funzionario, e si tratta di un concorso molto grande per numero di posti messi a bando. 72 educatori di nido in un colpo solo sono davvero tantissimi.

Eppure, abbiamo dovuto sollevare dei problemi.

Il concorso:

  • non consente l’accesso ai laureati in scienze dell’educazione e pedagogia quadriennale (cosa super assurda: io ho la triennale in scienze dell’educazione e posso partecipare, un collega laureato con la quadriennale due anni prima di me no);
  • non consente l’accesso a coloro che sono in possesso dei titoli antecendenti al DLgs 65/2017
  • non consente (per il concorso per mestre di sostegno) l’accesso a coloro che hanno la specializzazione su sostegno ma hanno i vecchi diplomi magistrali ante 2001. Altro capolavoro.

Una soluzione (almeno per i laureati triennali) avrebbe potuto essere di modificare la procedura di inserimento dei titoli (lo avevo auspicato qui).

Per quello che si riesce a capire in queste ore il principale elemento di criticità è legato al fatto che il bando è stato emesso da Formez, che gestisce l’intera procedura sulla base di una precedente convenzione con il Comune di Napoli.

Vedremo nelle prossime ore.

Nel frattempo il Presidente nazionale dell’Apei Alessandro Prisciandaro ha lanciato le adesioni per un ricorso collettivo volto ad invalidare il bando:

Hai inviato Partecipazione al ricorso contro il bando di concorso del Comune di Napoli Ancora una volta un bando che non rispetta la legge. Il Comune di Napoli ha emanato un bando assurdo che consente l’accesso agli assistenti sociali ma esclude per esempio i laureati quadriennali in scienze dell’educazione e pedagogia. Riteniamo che il Comune di Napoli debba immediatamente modificare il bando, ma se non lo farà siamo pronti a ricorrere per portarlo dinanzi alla giustizia amministrativa. L’Apei chiede che venga riconosciuto il diritto di tutti gli educatori nei servizi educativi dell’infanzia ad accedere al concorso. Compilando il modulo che segue darai la disponibilità a partecipare al ricorso collettivo. Il ricorso è gratuito per gli iscritti in regola all’associazione in quanto iniziativa dell’associazione. Ai non soci chiediamo di contribuire economicamente. Lascia i tuoi dati, ti terremo aggiornato/a sulle evoluzioni della vicenda.

Il modulo per aderire è riportato di seguito: https://forms.office.com/e/YMZXszTQVX

Alessandro Prisciandaro Presidente nazionale Apei

Articoli correlati

One thought on “Concorso Comune di Napoli funzionario socio-educativo, l’Apei va verso il ricorso

  1. Cacciapuoti Rosalba ha detto:

    sono demotivata 1 per la questione scienze dell’educazione quadriennale non e’ annoverata tra i titoli d’accesso per il concorso di funzionario socio eduxativo; sono demotivata 2 per la questione insegnanti di sostwgno infanzia oktre al titolo tfa e diploma magistrale abilitante non bastano per partecipare al concorso del Comune di Napoli. Sfiduciata, amareggiata e declassata…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *