educatori, educatori professionali, educatori professionali sociopedagogici, educatori sociali

Quanti sono i laureati in scienze dell’educazione (educatori professionali socio-pedagogici)? Proviamo a contarli

Educatori professionali socio-pedagogici al lavoro

Il numero di educatori professionali socio – pedagogici non coincide con i laureati in scienze dell’educazione. Ai sensi della Legge Iori sono educatori tutti i laureati in scienze dell’educazione e tutti coloro che hanno acquisito la qualifica in via di sanatoria attraverso per servizio (20 anni di servizio o 10 anni di servizio + 50 anni di età) o per aver frequentato il corso di 60 Cfu abilitante nei tempi in cui era previsto. Inoltre, a coloro che possano dimostrare di aver operato almeno un anno antecedente al 31.12.2017 non può essere impedito di esercitare la professione.

Conoscere il numero di laureati in scienze dell’educazione è però un primo – grande – indizio sul numero di educatori complessivi. Ora, il Ministero dell’Istruzione fornisce i dati distinti per corso di laurea a partire dal 2001. Chi si è laureato nel 2001 doveva essersi iscritto almeno nel 1998, per cui si tratta di persone nate almeno nel 1979, e che oggi pertanto hanno 44 anni. Pertanto, considerato che la vita lavorativa si chiude più di 20 anni dopo, si tratta solo di una porzione degli educatori professionali socio-pedagogici in possesso del titolo.

Partiamo dal valore assoluto. Il numero di laureati nelle nostre lauree (Sde quadriennale, Pedagogia, L19 e Classe 18) nel decennio 2001 – 2009 è stato di circa 40.000 nel periodo 2001 – 2009: in quel periodo erano in media 3000 l’anno, meno della metà del numero di laureati del periodo 2018 – 2021.
Negli ultimi venti anni il numero di laureati in scienze dell’educazione è cresciuto in maniera più che proporzionale rispetto al il numero di laureati complessivii, per cui, se i laureati in scienze dell’educazione erano meno del 3% del totale dei laureati nel periodo 2001 – 2009, negli ultimi 4 anni (2018 – 2021) i laureati in scienze dell’educazione costituiscono oltre il 5% del totale dei laureati.

Complessivamente, nel periodo esaminato, il numero di laureati è enorme: circa 150.000 laureati di età compresa tra i 21 e i 44 anni.

A questi vanno aggiunti: cui vanno aggiunti

  • laureati di età superiore ai 44 anni (che, supponendo un trend di numero di nuovi laureati costante per gli anni antecedenti al 2001 sono quantificabili in altre 100.000 persone)
  • coloro che hanno ottenuto la qualifica in sanatoria per età e servizio
  • coloro che hanno sostenuto il corso di qualifica di 60 cfu (che ho motivo di credere non siano meno di 30.000)

Complessivamente, pertanto, è più che ragionevole aspettarsi che il numero di coloro che hanno il requisito professionale di educatore professionale socio-pedagogico per laurea o per corsi da 60 cfu sia di oltre 300.000 persone. A questi vanno aggiunti coloro che, pur non avendo il requisito della laurea in scienze dell’educazione, operano legittimamente ad opera delle numerose sanatorie che sono state previste nel 2017. Ossia: educatori per i servizi educativi dell’infanzia con titoli conseguiti prima del 2017, educatori professionali socio-pedagogici con venti anni di servizi al 01.01.2018 e educatori professionali socio-pedagogici con dieci anni di servizio e 50 anni di età al 01.01.2018.

Una grande categoria, paragonabile per dimensioni agli infermieri, ma purtroppo priva di un albo professionale. Il che la dice lunga della considerazione della politica in merito all’importanza dell’educazione come motore di cambiamento personale e sociale

Articoli correlati

3 thoughts on “Quanti sono i laureati in scienze dell’educazione (educatori professionali socio-pedagogici)? Proviamo a contarli

  1. Utilizzando i dati pubblicati dal MIUR abbiamo fatto un poco di calcoli, dopo il nostro ricorso contro la DGR Lombardia che, allarga la platea dei titoli di accesso alla nostra professione ad altre lauree, diplomi e corsi regionali. Sono altre 300.000 gli educatori professionali regolari (ai sensi della legge 205/17). Se non li trovano il motivo sta nelle paghe da schifo! Nei turni massacranti. Nelle Notti passive. Nella turnazione ammazza vita sociale. Nella reperibilità in azienda e non pagata!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *